ANDREA STERPA arte

bio / works / biblio / exhibitions / blog

Archive for My Work

Quando qualcuno apprezza il tuo lavoro …

Sbarcano in 2 diverse collezioni private queste mie opere del periodo 2001/2002. L’omaggio all’artista Igor Mitoraj, “Porno Lolite” e “Marianne”, tecniche miste con collage, matita, materia, acrilico e smalto su busta da lettera.

Advertisements

Sinestetiche Dissonanze e Free Inside

sinestetiche-dissonanze

Queste due opere, realizzate nel 2013 all’interno del progetto Painting – Memory II, lasciano il mio studio per raggiungere una collezione privata a Napoli. La particolarità delle opere, entrambe tecniche miste realizzate su carta applicata su legno, è data dal fatto che entrambe sono nate in maniera diversa.

free-inside

Le opere originali, realizzate negli anni precedenti, sono state rivisitate, frammentate e riassemblate creando Free Inside che ha preso il posto di un’opera esposta a Roma e Sinestetiche Dissonanze, una tra le mie opere preferite che per diversi anni ha arredato il salotto di casa.

“Bach” lascia la collezione dell’artista

001

L’opera “Bach”, una tecnica mista eseguita su busta da lettera nel 2001, lascia la mia collezione e diviene di proprietà di un collezionista romano. Tra tutte le buste realizzate questa è senza dubbio una delle più raffinate, delicate, oltre che culturali. Il riferimento all’arte musicale del grande compositore tedesco è predominante, a partire dal titolo dell’opera. I segni eseguiti sulla busta, tra inchiostro e matita, che in qualche modo raffigurano la sua fisionomia, si mescolano con il nome del destinatario della busta, io, amante delle sue note.

L’artista saluta “Dior”

dior

“Dior”, una tecnica mista su carta eseguita nel 2013, lascia la casa dell’artista e finisce in una collezione privata.

Obama Urges

obama urges

Ecco l’ultimo arrivato, Obama Urges.

“That is the Question” ci lascia!

that is the question

Quest’opera non è più nella collezione dell’artista. Ha partecipato l’anno scorso all’evento collettivo “10 artisti in Via de Sanctis” prima nella galleria d’arte di Ivano Petrucci a Manziana e poi all’interno della manifestazione artistico culturale svoltasi alle Terme di Stigliano. Ora fa parte della raccolta d’arte di un collezionista romano.

Come Back?

Andrea Sterpa Come Back 2

Come Back?” da oggi è ufficialmente candidata alle selezioni per la partecipazione dell’evento VentiPerVenti che ogni anno ha luogo nel centro di Napoli, presso la Galleria Lineadarte Officina Creativa degli artisti Giovanna Donnarumma e Gennaro Ippolito.

Nel link che segue il video della manifestazione dell’anno scorso:

https://www.youtube.com/watch?v=v5PfndHYGOY

Il tema di quest’anno è il bianco e il nero e il formato standard delle opere 20×20. Un piccolo frammento di memoria racconta, attraverso il dolore e la speranza, la storia. L’opera “Come Back?” apre il nuovo ciclo  “Code”: frammenti sempre più frammentati, sparsi, confusi, decodificati, numeri e lettere a formare pensieri e storie che vanno codificate, schedate, capite, vissute, amate o odiate.

Come Back?
tecnica mista con acrilico, matita, carta e colla su tela
dimensioni cm. 20×20
anno d’esecuzione 2014